english splash page

Strumento PMI: ecco le statistiche di partecipazione

APRE / Imprenditori / Inventori / Ricercatori

L’EASME – Executive Agency for SMEs- Agenzia che gestisce lo Strumento per le PMI di Horizon 2020, ha pubblicato i dati relativi alle statistiche delle proposte presentate per Fase 1 e Fase 2 nella prima scadenza 2015 dello scorso 18 marzo.

La Commissione ha ricevuto un totale di 2183 proposte. Durante la Fase 1 sono state presentate 1569 proposte, la maggior parte delle quali per la tematica ICT “Open Disruptive Innovation” (434). L’Italia è il Paese che, come per le precedenti scadenze, ha presentato il maggior numero di proposte (371) seguita dalla Spagna (246) e dall’Inghilterra (120). Per la Fase 2, la Commissione ha ricevuto 614 proposte. Anche in questo caso, l’Italia ha presentato il maggior numero di proposte (132) seguita da Inghilterra (113) e Spagna (97).

Lo Strumento PMI è uno schema di finanziamento (type of action) pensato per quelle aziende che sviluppano innovazione (di prodotto, di servizio, di processo e di business model) al fine di guadagnare competitività sui mercati nazionali e internazionali. Lo strumento, con applicazione trasversale, finanzia topic specifici all’interno di ognuno dei Work Programme LEITs – II Pilastro e Societal Challenges – III Pilastro, ed è caratterizzato da un approccio prevalentemente bottom up. L’obiettivo è quello di soddisfare i bisogni finanziari delle PMI mediante una struttura composta da TRE FASI che ricalcano l’intero ciclo innovativo: dalla valutazione della fattibilità tecnico-commerciale dell’idea, passando per lo sviluppo del prototipo su scala industriale e della prima applicazione sul mercato fino alla fase della commercializzazione.

Per maggiori informazioni clicca qui