english splash page

L’Unical ospita la XIII edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione

Eventi / News / Ricercatori / Startupper

Saranno oltre sessanta i progetti in campo per aggiudicarsi la tredicesima edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), la più grande business plan competition d’Italia, promossa dall’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari–PNICube prevista il 3 e il 4 dicembre all’Università della Calabria. Sessanta idee sulle quali costruire e sviluppare imprese vincenti, ad alto contenuto innovativo e tecnologico, nei settori portanti dell’economia del Paese.

Il PNI è una sorta di Coppa Campioni tra i progetti d’impresa vincitori delle Start Cup regionali, la cui finalità principale è proprio quella di sostenere la nascita di imprese innovative dalla ricerca accademica per promuovere concretamente lo sviluppo economico dei territori delle competizioni locali e, di conseguenza, dell’intero territorio nazionale. Tra i partecipanti, quindi, i 3 vincitori della Start Cup Calabria 2015: Zeropet, l’innovativo metodo per ridurre la quantità di plastica nelle discariche e al tempo stesso convertire il PET in materiale pregiato, EasyMove, la piattaforma che consente l’ottimizzazione del sistema di trasporto pubblico di lunga percorrenza e MADE che propone un nuovo modo per reinterpretare la comunicazione visiva per fiere e showroom.

L’edizione 2014 del Premio ha visto la partecipazione di 15 università (oggi 18), per un totale di 3.123 aspiranti imprenditori, 1.219 idee di impresa, 503 business plan e 58 progetti giunti a disputarsi la finale nazionale. Dati che peraltro confermano gli incoraggianti segnali censiti dal Registro Imprese delle Camere di commercio italiane: le startup innovative crescerebbero ad un ritmo annuo del 120% ed un quarto di queste nascerebbero dentro le Università come spinoff della ricerca, o accompagnate da incubatori associati a PNICube.

Novità di questa edizione il protocollo d’intesa firmato con il Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha portato all’istituzione in seno al PNI, accanto alla già presente Menzione Social Innovation, di una Menzione Speciale volta a favorire l’imprenditorialità femminile proprio partendo dagli incubatori universitari, nella convinzione che essa rappresenti una valida soluzione per la riduzione della disoccupazione tra le donne e, al tempo stesso, per il miglioramento competitivo dell’intero sistema Paese.

Appuntamento il 3 e 4 dicembre a Rende, dunque, per una due giorni di studio e dibattito dedicata ai temi dell’innovazione, al termine della quale saranno assegnati i quattro premi settoriali – Life Sciences, IREN Cleantech & Energy, Industrial, ICT – ciascuno per una somma di 25.000 euro. Tra i vincitori verrà poi eletto il vincitore assoluto del PNI 2015 e, all’istituzione accademica (Università o E.P.R.) che ha espresso la startup vincitrice, sarà consegnata la Coppa dei Campioni PNI. Saranno inoltre assegnati diversi Premi Speciali messi a disposizione da Ambasciate e da prestigiose aziende partner.

Per saperne di più vai qui