english splash page

Un bando per la salvaguardia del patrimonio culturale materiale

APRE

Il patrimonio culturale europeo è il più vario e ricco del mondo e attrae ogni anno milioni di visitatori. Inoltre è una componente importante dell’identità individuale e collettiva. In entrambe le sue forme, materiali e immateriali, il nostro patrimonio contribuisce alla coesione dell’Unione Europea e svolge un ruolo fondamentale nel processo di integrazione europea attraverso la creazione di legami tra i cittadini.

Il 3 marzo 2014, infatti, la JPI Cultural Heritage ha lanciato, tramite l’Eranet plus Heritage+ cofinanziata dall’Unione europea, un bando per il finanziamento di progetti di ricerca sulle seguenti tematiche: salvaguardia del patrimonio culturale materiale e le sue espressioni immateriali associate; strategie sostenibili per la protezione e la gestione del patrimonio culturale; utilizzo e riutilizzo di tutti i tipi di beni culturali.

Il bando è articolato su due fasi: una prima fase è destinata alla presentazione di proposte preliminari che si chiuderà alle 18.00 del 28 aprile 2014; e una seconda fase sarà dedicata alla presentazione delle proposte complete che si chiuderà, invece, il 20 ottobre 2014.
Il MIUR ha dedicato a questo bando un budget di 1.275.000 euro nella forma di contributo alla spesa e 3.475.000 euro nella forma di credito agevolato.

Per maggiori informazioni vai qui